Vale la pena di provarci.

Si dice che ciò che non ti uccide, ti rafforza.

Non ne sono convintissimo, anche se lo spero.

Gli ultimi mesi sono stati particolarmente difficili.
Così difficile che non ho potuto fare a meno di chiedermi se è giusto continuare a vivere in questo modo.

Credo che sia una domanda legittima quando si convive con delle malattie devastanti come la sla.

Convivo con la malattia da ben 12 anni.
Di solito non ho dubbi su ciò che voglio…
Di solito non ho dubbi su ciò che desidero…

Voglio lottare, guarire e riprendermi la mia vita!

Ma quando ho a che vedere, oltre che contro la sla, anche con problemi ad essa collegati (come le infezioni), vacillo.

Mi sento come un pugile messo all’angolo…
Prendo castagne a destra e a manca.
Vado al tappeto.
E in quel momento che ho brutti pensieri…

Perchè continuare a vivere?

Mi rendo conto che non sono abbastanza forte dal punto di vista mentale.
Non vorrei mai vacillare!
Non dovrei mai pormi certe domande!
Ma ancora non ci riesco.
Non sono abbastanza forte.

Quello che non ti uccide, ti rafforza.
Sarà…Continuo ad essere scettico.
Non mi abituerò mai alle crisi respiratorie causate dalle infezioni.
Credo che sia normale avere pensieri ‘strani’ per mettere fine alle sofferenze del momento.

Non sono forte abbastanza per allontanare certi pensieri, ma non mi preoccupo.

A parte rari momenti di debolezza, so bene cosa desidero.

Voglio lottare…Voglio lottareeeee…!
Voglio guarire e riprendermi la mia vitaaaaa…!

Prima di tutto per me.
Poi per i miei famigliari e per i miei tanti amici.

Ultimamente mi commuovo spesso.
Specialmente guardando film e telefilm in tv.
Mi commuovo per tutte le storie che finiscono a lieto fine.
Sempre più spesso mi identifico nei protagonisti di quelle storie…
Vorrei che la mia avventura con la malattia avesse un lieto fine.
Lo desidero…Lo desidero…Lo desiderooooo…!

Lo so bene…so bene che non è scontato…
È più probabile che l’avventura si chiuda in modo drammatico (almeno così dicono le statistiche).
Ma io voglio provarci. Sento il dovere di provarci.

Non voglio dargliela vinta.

Io farò la mia parte.
Cercherò di resistere aspettando una cura.
La voglia di vivere non mi manca.
Sarà sufficiente? Nessuno può dirlo.

Ai posteri l’ardua sentenza.

Luka