Lo schifo della Regione Lazio e delle Asl!

Si scrive Regione Lazio…si legge incompetenza!
Si scrive Regione Lazio…si legge inefficenza!
Si scrive Regione Lazio…si legge indifferenza!

Potrei continuare a lungo con questo giochino ‘si scrive…si legge’ e posso assicurarvi che gli aggettivi che userei, non sarebbero che negativi.

Tutto quello che si dice di negativo delle istituzioni politiche, è tutto vero.
Non sono i soliti luoghi comuni.

Non ne faccio più una questione di Destra o Sinistra.
Ogni tanto si trova qualcuno di buona volontà, ma il quadro generale è davvero desolante e purtroppo non solo nella Regione Lazio.

Si scrive Regione Lazio…si legge vergogna!
Si scrive Regione Lazio…si legge scandalo!
Si scrive Regione Lazio…si legge abuso di potere!

Tutto quello che di negativo avete sentito sulla Regione Lazio, non solo è vero, ma bisogna moltiplicarlo per 100!
Ma solo chi ha da spartire qualcosa con questa istituzione può capire quanto inefficente sia.

A novembre 2010, a forza di presidi organizzati dal Comitato 16 Novembre, i malati di sla sono riusciti ad ottenere 100 milioni di euro.
I 100 mil. sono stati poi ripartiti alle regioni e alla Regione Lazio sono toccati 9.080.000 euro.
Nonostante il fatto che la Regione Lazio abbia ricevuto subito i fondi, solo nei primi mesi del 2013, una prima tranche è stata smistata alle asl.
La dottoressa della mia Asl è stata velocissima e diligente nel valutare i malati di sla appartenenti alla sua zona e così abbiamo ricevuto un contributo a giugno, luglio e agosto e nel 2014, settembre e ottobre.
Poi, più nulla perchè la mia Asl sta aspettando la seconda tranche di fondi.
Non vi dico quante email ho mandato alla Regione Lazio e quante telefonate abbiamo fatto all’ufficio Bilancio (non risponde nessuno), senza risultato.

Ma questo schifo non è nulla rispetto a quelle Asl (la gran maggiorparte) che ancora devono pagare la prima rata del contributo.
Pur sapendo che il contributo è vitale per le famiglie, questi geni della Asl, se ne infischiano!
Giocano con la vita delle persone e si credono quasi Dei sulla terra, non accorgendosi che sono solo faccie da culo da prendere a schiaffi.
Come il responsabile dell’ufficio Bilancio della Regione Lazio.

E nonostante gli scandali che li interessano, continuano a non fare il proprio dovere.
Durante la campagna elettorale, tutti bravi a parlare e promettere, ma poi si dimenticano tutto.

Persone senza coscienza, senza vergogna e senza valori etici, sono messi nelle stanze del potere a condizionare negativamente la vita delle persone.
Io credo che se stavo bene, a qualcuno lo avrei preso a calci in culo!
È più forte di me! Mi istigano alla violenza!
I tanti anni di lotta mi hanno cambiato.
Ingenuamente pensavo che con il dialogo si potesse trovare una soluzione a tutto, ma ho capito che con questi tipi, il dialogo non serve a niente.

Che schifo!
Tutto quello che pensate delle istituzioni, è vero, ma solo chi ha qualcosa di spartire con loro, può capire…

Luka